L’Operational Performance Management (OPM) è l'allineamento di tutte le unità aziendali all'interno di un'organizzazione per garantire che stiano lavorando insieme al fine di raggiungere gli obiettivi aziendali principali.

Nel Manufacturing, l’OPM integra e analizza le informazioni da una varietà di fonti logistiche e traduce i feed di dati grezzi in informazioni fruibili. I dati sono raccolti sotto forma di report e dashboard di indicatori KPI, in modo che le informazioni possano essere visualizzate nel giusto contesto.

L’OPM consente di collegare KPI operativi a metriche aziendali critiche.

Di conseguenza, acquisisce informazioni su tutto, dall'utilizzo delle risorse alla produttività delle macchine e degli impianti, monitorando e pianificando al tempo stesso i programmi di produzione, scoprendo la causa dei problemi di qualità e garantendo una produzione coerente su più linee.

La gestione della performance operativa oggi comprende dashboard e report operativi, avvisi e raccomandazioni automatizzate.

Avendo esaminato questi diversi tipi di insights, il problema che affrontiamo è che non sono integrati. Abbiamo bisogno che l'intera soluzione funzioni dall'alto verso il basso in modo che l'OPM sia distribuito alle masse per rendere tutte le performance allineate all’interno di una strategia operativa comune.

Cosa dovrebbe fare quindi un sistema OPM? Innanzitutto, l’OPM è il sistema di controllo per i processi inbound.

Per SDG è il quadro logico che consente di gestire l'attività a tutti i livelli, dalle attività strategiche alle operazioni quotidiane. Deve quindi essere in grado di comprendere tutti i termini strategici, tattici e operativi delle diverse tipologie di performance management.

In questo modo, tutti nell’ Organizzazione saranno responsabili della gestione della "propria parte" e del contributo verso l’obiettivo comune.